venerdì 8 marzo 2019

Compensi del copywriter, come orientarsi???

Svolgo oramai da qualche anno l'arte del copywriting (per me non è un lavoro, ma appunto un'arte) e ho potuto constatare attraverso il confronto con altri colleghi e altre persone che stanno cominciando ora, che hanno difficoltà a stabilire un giusto prezzo da far pagare a chi commissiona un testo o più lavori.

Il problema nasce fondamentalmente dal principio, perchè purtroppo non esiste un tariffario come in altre professioni e quindi ognuno dovrebbe adottare il buon senso di saper quantificare il lavoro svolto, ma come si fa???

La domanda è sempre la stessa e molti mi chiedono come regolarsi per non far scappare il cliente o addirittura per non perdere soldi dopo aver affrontato la stesura di un testo lungo e difficile.

Partiamo dal presupposto che ogni testo ha la sua storia e chiunque lo scriva può essere assoggettato a partita iva, chi come me invece opera da freelance con emissione di nota per prestazioni occasionali, ha costi e spese vive diversi.

Per trovare una soluzione a questo problema bisogna fare una serie di valutazioni oggettive da considerare quali:
  • La lunghezza del testo
  • La complessità del testo
  • La redazione di unico testo o più testi da eseguire
  • le spese da affrontate per eseguire il testo
  • Le conoscenze personali per eseguire il testo
  • Il tempo impiegato per la stesura
Considerando queste valutazioni si può ben capire che quantificare un testo da 1000 parole ad esempio di cucina è sempre diverso da un testo di 1000 parole ad esempio di meccanica, c'è da dire anche che per un copywriter potrà essere semplicissimo scrivere 1000 parole di cucina e per un altro lo potrebbe essere per quello di meccanica e viceversa.


Per non perdere di vista il quesito iniziale io propongo con umiltà e pronto al dialogo di agire così:

  • Un testo semplice di un argomento conosciuto personalmente di max 1000 parole e tempo impiegato max un'ora potrebbe essere quantificato in 30,00 euro lorde (considerando l'iva o la ritenuta d'acconto, il prezzo netto scende)
  • Un testo complesso di un argomento poco conosciuto personalmente di max 2000 parole e tempo impiegato max 3/4 ore potrebbe essere quantificato in 150,00 euro lorde (considerando l'iva o la ritenuta d'acconto, il prezzo netto scende)
  • Un testo complesso non conosciuto ma in grado di saperlo redigere al meglio di oltre 2000 parole e tempo impiegato 1/2 giorni potrebbe essere quantificato in 400,00 euro lorde (considerando l'iva o la ritenuta d'acconto, il prezzo netto scende) 

Questi tre esempi sono sempre da prendere con le "molle" e non è mia intenzione di creare o formulare un qualsiasi tariffario da copywriter, ma mi piacerebbe aiutare tutti quanti a cercare di comprendere come meglio muoversi per redigere un testo perfetto al giusto prezzo.

I miei esempi sono puramente indicativi ma spero potranno aiutare chi si sta avvicinando per la prima volta in questo mondo o per chi vuole e cerca consigli utili per confrontarsi con gli altri o con me attraverso anche la mia mail dove potrete scrivere e chiedere tutto ciò che vorrete:

copywriterdisuccesso@libero.com

1 commento:

  1. Non è molto professionale, da parte di un copywriter, l'utilizzo dei punti interrogativi ed esclamativi concatenati: "???" "!!!". ;)

    RispondiElimina

L'importanza del Portfolio

Sei diventato bravo a scrivere o lo sei sempre stato , sei diventato un copywriter o uno scrittore, ma ti sei mai chiesto se manca ancora q...